Michele Amadesi, viaggio nella fantasia

Bolognese, classe ’73, fin dalla tenera età respira arte e creatività, grazie a un ambiente familiare favorevole (prozio pittore paesaggista).
Durante gli anni del liceo scientifico l’amore per il disegno esplode compiutamente e inizia un percorso da autodidatta orientato sin dall’inizio verso la ritrattistica e la figura femminile.
L’amore per il fumetto, il fantasy e la fantascienza influiscono profondamente sul suo immaginario, oramai popolato di guerriere, principesse, eroine, sensuali fanciulle e di tutte le possibili declinazioni del meraviglioso universo femminile.
Molte sue creazioni, realizzate su commissione, popolano i salotti e le case di svariati estimatori.

[miniflickr photoset_id="72157613818230231" ]